Si scrive tutt'ora o tuttora ?

Si scrive " tutt'ora " o " tuttora "? Qual'è la forma corretta? Alle volte è difficile capire nel parlato la forma corretta per comporre un tema o un testo scritto. Proviamo a pensare quando parliamo alla parola " tuttora ", si scrive con l'apostrofo o no? A livello logico solo una delle due è corretta, ma lo sarà anche in questo caso?

In realtà no, stiamo parlando di una forma che viene accettata in tutte e due le modalità di scrittura.  Partiamo dicendo che è una parola formata dalle parole " tutto " ed " ora ". La forma originaria era quella staccata dall'apostrofo, quindi " tutt'ora " ma comunque ancora accettata. Le cose anziane si dimenticano nel tempo, dato che raramente lo troviamo scritto in questo modo. Maggiore interesse possiamo dedicarlo alla forma univerbata ( per semplificare tutta "attaccata") " tuttora " che viene utilizzata molto più frequentemente. 
In definitiva, possiamo concludere che tutte e due le forme sono accettate. Propendete per la seconda, che ultimamente è più utilizzata. Concludiamo con degli esempi per capire meglio:
  • Tuttora per studiare i fenomici astronomici e fisici vengono impiegate le leggi antiche
  • Per calcolare la lunghezza dell'ipotenusa, si utilizza tuttora il teorema di Pitagora. 
Caso differente è invece per " Mezz'ora ", scoprilo qui.


Offerte consigliate:

   

Commenti