Carnevale vecchio e pazzo di Gabriele D'Annunzio - testo

Carnevale vecchio e pazzo, una poesia di Gabriele D'Annunzio. In questo post ho raccolto il testo completo della poesia:.  






Carnevale vecchio e pazzo
s'è venduto il materasso
per comprare pane e vino
tarallucci e cotechino.
E mangiando a crepapelle
la montagna di frittelle
gli è cresciuto un gran pancione
che somiglia a un pallone.
Beve e beve e all'improvviso
gli diventa rosso il viso,
poi gli scoppia anche la pancia
mentre ancora mangia, mangia...
Così muore Carnevale
e gli fanno il funerale,
dalla polvere era nato
ed in polvere è tornato.


Ho raccolto moltissime poesie nella sezione "Letteratura": clicca qui per accedere


Offerte consigliate:

   

Commenti