Si scrive un altro o un'altro ?

Si scrive " un altro " o " un'altro "? Piccoli dubbi graticali che si possono risolvere in una semplice guida. Bastano poche righe per risolvere questo dubbio, non ci credi? Inizia allora a contarle. Prima di tutto ci troviamo avanti ad un articolo indeterminativo, quindi " un ".

Detto questo analizziamo il genere della parola " altro ", come ben sapete è maschile, se non ti è chiaro il perchè, facciamo un piccolo esempio: 
  • Quello là è tuo nonno da parte di tuo padre? No, è un altro

Dato che la parola nonno è maschile, anche altro che sostituisce " un altro nonno " è maschile. Sapere questo è necessario, dato che in funzione della parola dopo dovremo coniugare l'articolo. La regola è molto semplice, diversamente dagli articoli determinativi, quelli inderminativi al femminile aggiungono l'apostrofo ', quindi nel caso precedente non l'abbiamo utilizzata, proprio perchè maschile. Eccovi subito degli esempi dell'uso dell'apostrofo:
  • Domani andiamo al cinema, andiamo a vedere il film che hanno presentato una settimana fa? No, son già stata a vederlo, andiamo a vederne un altro (altro sottintende " film " e quindi maschile ).
  • Va bene questa ciambella? No, prendimene un'altra (altra sottintende " ciambella " e quindi femminile con apostrofo).
In conclusione, la forma corretta è "un altro", quindi senza l'accento dato che é maschile. La forma con l'accento, quindi " un'altro " é un errore grave di ortografia. Se usiamo invece il " altra " dobbiamo mettere l'apostrofo, come abbiamo visto qui.


Offerte consigliate:

   

Commenti