Si scrive " inappellabili " o " inapellabili "?

Si scrive " inappellabili " o " inapellabili "? Classico dubbio delle lettere doppie, ogni tanto è bene andare " a naso " , ma con queste guide chiariremo tutti questi dubbi. Oggi vediamo un termine attinente al diritto, rispetto alle classiche guide incentrate su termini molto semplici e di facile risoluzione.

In questo facciamo riferimento a sentenze che non possono essere portate in appello, ovvero non possono essere poste ad un secondo giudizio. La parola deriva appunto da " appello ", quindi è semplice intuire che la forma corretta è " inappellabili ", quindi con due " p ". La forma scorretta invece è la seconda, ovvero " inapellabile ". Per concludere, facciamo degli esempi:
  • Quella sentenza è inappellabili
  • Le sentenze della Corte di cassazione sono inappellabili
Ed ecco risolto anche questo dubbio!

Ti consiglio di acquistare il prodotto presente nel post su questo marketplace: clicca qui



SEGUIMI SUI SOCIAL, nessuno mi ripaga per il tempo che dedico al mio blog, a te basta un click :). CLICK SU QUI SOTTO!



Siti consigliati: Blog partner fiscale 

Iscriviti alla NewsLetter per restare informato sulle ultime notizie, meglio sapere qualcosa di più che di meno. Non amo lo spam, quindi tranquillo!

Si scrive " inappellabili " o " inapellabili "? Si scrive " inappellabili " o " inapellabili "? Reviewed by Blog Redattore on 3/26/2016 11:25:00 PM Rating: 5
HelpTecnoBlog M.C.& Partners srl C.f. e P.I 02185530306 - il contenuto di questo blog è il risultato di mesi di lavoro. È vietato copiare ogni contenuto dello stesso.