Quali sono le normative sul bilancio statale - Help Tecno Blog

HelpTecnoBlog.com un blog dedicato alle novità tecnologiche per smartphone, tablet, iPhone, iPad. Novità dal mondo automobilistico su Auto, Crash Test e una serie altri tempi relativi alla conoscenza, unboxing, guide e recensioni.

Breaking

Home Top Ad

Post Top Ad

3/11/2016

Quali sono le normative sul bilancio statale

Quali sono le normative che regolano il bilancio statale? In questo riassunto approfondito di economia politica capiremo meglio le regole per la redazione del bilancio. Se sappiamo qualcosa riguardo i criteri tecnici per la redazione, dobbiamo aggiungerci anche quelli giuridici, regolati dai principi costituzionali (in economia aziendale, principi contabili).
L'ultima modifica è stata effettuata con la norma costituzionale del 20 Aprile 2011, che ha modificato alcuni articoli. Molto importante viene riportato nell'articolo 81, per studiarlo meglio possiamo identificare i singoli commi:

  • Nel primo comma troviamo l'impegno statale a rispettare il pareggio di bilancio nel medio termine. Diciamo che è difficile da raggiungere, anche perchè negli ultimi anni le spese superano le entrate statali, pertanto siamo in deficit di bilancio. Il pareggio è da raggiungere in un ciclo economico, ovvero nell'insieme di periodi di crescita e recessione.
  • Nel secondo comma viene indicato invece che lo Stato può ricorrere all'indebitamento, ma solo in caso di eventi eccezionali oppure se si considerano gli effetti nell'intero ciclo economico. Nel primo caso la decisione deve essere approvata a maggioranza assoluta dalle due Camere.
  • Il terzo comma si impone una salvaguardia, dopo l'accettazione del bilancio, dato che limita il legislatore ad aumentare le spese e ridurre le entrate. Se così non fosse avremo un discostamento tra il risultato prima e dopo l'approvazione. 
  • Il quarto comma impone l'approvazione da parte del Parlamento del bilancio di previsione e del rendiconto finanziario.
  • Il comma 5 permette al Governo di sostituirsi per un periodo di massimo 4 mesi al Parlamento, finchè il bilancio non sia approvato da quest'ultimo. In questo periodo il Governo incasserà le entrate dello Stato e pagherà le spese pubbliche.
  • Il comma 6 è più tecnico e sancisce i criteri per l'equilibrio di bilancio, il suo contenuto e le metologie per il sostenimento del deficit. Dando incarico alle due Camere di approvare a maggioranza assoluta un legge che stabilisca quanto sopra. 
  • Con gli articoli 97 e 119, si è obbligato gli enti locali e le regioni a porre maggiore osservanza sull'equilibrio di bilancio. L'organo di controllo è la Corte dei Conti, che sorveglia la redazione del bilancio della Pubblica Amministrazione (art. 100) e con l'art. 75 si affida l'abrogazione alle leggi di bilancio solo al Parlamento (escludendo qualunque forma di referendum).
Quanto citato sopra, sono tutte le modifiche effetturate con la legge del 2011.

Seguimi anche sui social, nessuno mi ripaga per il tempo che dedico al mio blog




Quello che pensi è importante, aggiungi il tuo commento qui sotto! E condividi il post con i tuoi amici!

Redatto da staff informatica e tecnologia:
Blog News Fiscali: www.milanoconsultantsblog.blogspot.it  www.milanoconsultantsepartners.it  www.caffacile.it  www.modello730precompilato.it

Nessun commento:

Posta un commento

Spunta la casella qui a lato per essere avvisato della risposta

Post Bottom Ad