Lo sperimentalismo di Gabriele D'Annunzio - Help Tecno Blog

HelpTecnoBlog.com un blog dedicato alle novità tecnologiche per smartphone, tablet, iPhone, iPad. Novità dal mondo automobilistico su Auto, Crash Test e una serie altri tempi relativi alla conoscenza, unboxing, guide e recensioni.

Breaking

Home Top Ad

Post Top Ad

3/06/2016

Lo sperimentalismo di Gabriele D'Annunzio

Cos'è lo sperimentalismo di Gabriele D'Annunzio? La varietà di stili e tematiche di D'Annunzio indicano il suo sperimentalismo, pubblicò poesie liriche, romanzi, testi teatrali, cronaca e critica giornalistica e molti altri generi. Grazie allo studio delle opere, riesce ad intersecare tratti di tipo classico e moderno in tutte le sue opere attraverso il suo stile letterario.

Viene ricordato anche per la sua usanza di riportare articoli di altri poeti o prenderne solamente spunto ( quello che verrà definito " furto letterario "). Lui voleva essere " dominatore " della letteratura e manipolare le parole per riuscire a sperimentare in vari modi metrici. 
Questa apertura dello stile antico al moderno fu una vera capacità letteraria dell'autore, che ebbe più fasi nella sua vita:
  • D'Annunzio decadente: Egli interpretò a modo suo le nuove opere decadenti ( prima fra tutte quella di Oscar Wilde ) e costruì una vera e propria enciclopedia decadente.
  • D'Annunzio e lo stile moderno: fu molto attento alla tecnologia, nella sua villa di Capponcina si fece installare il telefono, guidava automobili ed era anche un pilota di aerei. Anche nella letteratura si vide questa modernità
  • D'Annunzio superuomo: Questo tema è derivata dal suo avvicinamento alle teorie di Nietsche, tema molto moderno all'epoca. Ma che non proverà attraverso esperienze personali.
  • D'Annunzio nel mondo cinematografico: vide il nasciere di un nuovo fenomeno culturale, che oggi è il cinema. Grazie a questo interesse darà il nome alla Rinascente di Milano (negozio vicino al Duomo, ancora attivo).
Da un punto di vista della sua immagine, possiamo dire che D'Annunzio ebbe tre vite: 
  • La prima fase fu relativa a racconti autobiografici (Le faville di Maglio) e avvenne nel 1911
  • La secoda fase è caratterizzata dalla volontà interventista di D'Annunzio nella Prima Guerra Mondiale. In questo periodo farà largo uso della ripetizione enfatica, utilizzata poi per i discorsi fascisti. Iniziò a prendere consensi politici.
  • Terza fase fu invece quella dell'occupazione di Fiume, quando il fascismo lo proclamò " padre della patria ".
Questo fu lo " sperimentalismo " di D'Annunzio.

Seguimi anche sui social, nessuno mi ripaga per il tempo che dedico al mio blog




Quello che pensi è importante, aggiungi il tuo commento qui sotto! E condividi il post con i tuoi amici!

Redatto da staff informatica e tecnologia:
Blog News Fiscali: www.milanoconsultantsblog.blogspot.it  www.milanoconsultantsepartners.it  www.caffacile.it  www.modello730precompilato.it

Nessun commento:

Posta un commento

Spunta la casella qui a lato per essere avvisato della risposta

Post Bottom Ad