Programmazione in C e C++: il ciclo SE - Help Tecno Blog

HelpTecnoBlog.com un blog dedicato alle novità tecnologiche per smartphone, tablet, iPhone, iPad. Novità dal mondo automobilistico su Auto, Crash Test e una serie altri tempi relativi alla conoscenza, unboxing, guide e recensioni.

Breaking

Home Top Ad

Post Top Ad

7/18/2015

Programmazione in C e C++: il ciclo SE

Passo dopo passo ci avventuriamo sempre di più nella programmazione. Oggi vedremo la condizione "se", molto importante per iniziare e scegliere tra due possibili soluzioni.
Come nella lingua comune il se produce la scelta tra due cose, facciamo subito un esempio: Se domani non pioverà, andrò al cinema. Da questa frase possiamo trarre due soluzioni: se non pioverà andrò al cinema (quindi se la condizione è vera si verificherà), invece se pioverà non andrò al cinema (quindi se la condizione è falsa non si verificherà).
Ricollegandoci alla programmazione, il concetto è molto simile, difatti il "se" dà due alternative: condizione vera e condizione falsa.
La composizione del SE è la seguente:
SE (condizione)
ALLORA (cosa deve fare il programma se la condizione è verificata, quindi vera?)
ALTRIMENTI (cosa deve fare il programma se la condizione non è verificata, quindi falsa?)
FINE SE (grazie a questo ultimo comando capiamo dove deve finire il ciclo se, obbligatorio!)
Creiamo subito un esempio da applicare: dobbiamo creare un programma che scriva "minore" se il numero inserito dall'utente è minore di 5 oppure se quest'ultimo è maggiore di 5, deve scrivere "maggiore".
Come sempre traduciamo tutto: il programma chiede e deve leggere il numero inserito e SE è minore di 5 scriverà "minore" (condizione vera) ALTRIMENTI scriverà "maggiore" (condizione falsa).
PSEUDOCODIFICA
INIZIOChiedi (n); (il programma chiede all'utente il numero che abbiamo chiamato "n", nella tabella nei dati quindi ci troveremo "n": variabile reale positiva che indica il numero inserito dall'utente)
Leggi (n); (il programma acquisisce il numero inserito dall'utente)
SE (n<5) (questo è il punto più importante, dove diciamo se n, il numero inserito dall'utente, è minore di 5...)
ALLORA Scrivi ("minore"); (la condizione è vera, allora il programma scriverà "minore")
ALTRIMENTI Scrivi ("maggiore"); (la condizione è falsa, quindi se non è vera, può essere solo che falsa (maggiore quindi). Il programma scriverà "maggiore")
FINE SE
FINE
Pseudocodifica senza commenti:
INIZIO
Chiedi (n);Leggi (n);SE (n<5)ALLORA Scrivi ("minore");ALTRIMENTI Scrivi("maggiore");
FINE SE
FINE
DATAFLOW (per la condizione se utilizziamo il rombo da ci partiranno due frecce, quella vera e quella falsa)

Nessun commento:

Posta un commento

Spunta la casella qui a lato per essere avvisato della risposta

Post Bottom Ad